sabato 26 settembre 2015

Da sacerdote al Grande Fratello, Rebecca diventa la "preferita" della Marcuzzi

Rossetto rosso fuoco, messa in piega insolitamente liscia visti i suoi capelli inconfondibilmente ricci, completo blu. Trionfale l’ingresso nella casa più ambita tra i reality della 36enne ebolitana Rebecca De Pasquale, all’anagrafe Sabatino.
Al Grande Fratello 14 ha portato tutta la sua simpatia e frizzante loquacità. Numerosi gli attestati di stima sui social ma non è mancato qualcuno che ha storto il naso quando nel video di presentazione Rebecca si è detta proveniente da Prato. 


E’ felicemente fidanzata e da circa due anni vive e lavora nella città Toscana. All’ingresso nella casa, dopo il breve siparietto nel labirinto al buio dove ha conosciuto il suo compagno di gara, è arrivata la tanto attesa dedica alla sua “amata Eboli”. Con buona pace dei polemisti a tutti i costi. E’ un fiume in piena Rebecca: “Devo essere imparziale, è vero, ma lo ammetto, io la amo” afferma la Marcuzzi nel presentarla. Per la prima volta la presentatrice è entrata in casa a conoscere i ragazzi con cui, dopo un brindisi, ha scattato un selfie. Quest’anno il reality si gioca in coppia, Rebecca è in gara con il 25enne di Verbania, Simone. Per questa settimana il Grande Fratello ha assegnato agli agenti “alfa e omega”, così sono stati ribattezzati, una missione. Rebecca e Simone non dovranno rivelare la presenza dei concorrenti relegati nel “garage”, l’antro della casa che sostituisce il “tugurio”, pena la decurtazione di 5 mila euro dal montepremi finale di 250 mila euro.
Sui social è stata attivata una pagina facebook dedicata a Rebecca che in pochi minuti ha registrato centinaia di like. Appassionata di cucina, adora impastare la pizza e preparare la parmigiana. A quella dei fornelli associa la passione per il canto, Rebecca ha frequentato il conservatorio Martucci di Salerno studiando come tenore. Ha cambiato diversi lavori, dalla commessa alla corista, oggi fa la dog sitter e la colf. Per un periodo, Sabatino, ha vestito l’abito talare prendendo il nome di don Mauro. Ha vissuto nella Badia di Cava de Tirreni che ha lasciato all’età di 21 anni decidendo di parlare a mamma Elisabetta, papà Vito e al fratello Cosimo, della sua omosessualità. Nel 2012 fu vittima di ingiurie omofobe e commenti discriminatori per la sua scelta di uscire allo scoperto come Rebecca: “La mia famiglia mi ama ed è questo che conta per me, del giudizio degli altri me ne frego”. Dalla famiglia agli amici la città si è stretta in un grande e caloroso abbraccio a sostegno della sua esperienza nella casa. Sono in molti a fare il tifo per lei.
La provincia di Salerno spopola al GF14, a dare il benvenuto ai concorrenti prima del passaggio oltre la famosissima porta rossa, la cantante e modella ebolitana Aida Frigino insieme a Miss Sud Moda 2015 Lucia Grieco, di Battipaglia.