giovedì 18 giugno 2015

Grey's Anatomy, Ellen Pompeo: "Avanti anche senza Patrick Dempsey"

Ospite ieri al Taormina Film Festival, dal 2005 Ellen Pompeo è il cuore e il volto più amato e riconoscibile di Grey's Anatomy, la serie medical di Fox Life che si avvicina in Italia alla chiusura di stagione.
Dopo aver letteralmente fatto fuori, con somma disperazione delle fan, uno dei personaggi principali, il serial si prepara alla stagione 12. E Pompeo ci sarà. 
 


Patrick Dempsey fuori dallo show: come l'ha presa?
«Fortunatamente la tragedia non ha colpito me, ma il mio personaggio. Ho cercato di interpretare il suo lutto nel migliore dei modi possibili, nel rispetto di chi, nella vita reale, ha subito una perdita simile». 
Ma senza Dempsey ha senso continuare?
«Siamo pazzi? La vita di una persona non avrebbe più senso solo perché il suo grande amore non c'è più? No. Come si dice: ci sono tanti pesci nel mare...». 
Pensa di lasciare lo show dopo la stagione 12?
«Onestamente non lo so. Cerco di concentrarmi sul presente e non guardare troppo in avanti. In passato ho detto che l'avrei fatto, ma in quel momento ero davvero molto stanca, ero esausta. Essendo un'attrice, tendo naturalmente al melodramma». 
È soddisfatta di come concilia famiglia e carriera?
«Sì, ma ho rispetto anche per chi fa altre scelte. C'è chi non desidera avere una famiglia ed è felice lo stesso. Io ce l'ho, ho un lavoro che mi piace, ma credo che nella vita sia importante sentirsi realizzati. Faccio tutto quel che posso, sono felice. Ma non sono perfetta».