venerdì 28 novembre 2014

"Una donna mi ha spogliato e violentato": la confessione choc di Shia Leboeuf




Spogliato e violentato da una donna. Questo è quello che dichiara di aver subito Shia LaBeouf, attore di Transformers e Nymphomaniac.
LaBeouf ha raccontato che lo stupro sarebbe avvenuto durante una performance artistica tenutasi a Los Angeles lo scorso febbraio. L'attore è rimasto seduto in silenzio nella stanza di una galleria d'arte per cinque giorni di seguito, incontrando, una alla volta, persone che potevano fargli ciò che volevano, senza che lui reagisse in alcun modo.
In un intervista ha confessato: «Una donna è venuta con il suo ragazzo, che è rimasto fuori dalla porta. Lei mi ha frustato le gambe per dieci minuti, mi ha spogliato e mi ha stuprato. Poi se n'è andata via, con il rossetto tutto sbavato, dal suo fidanzato, che immagino sia rimasto parecchio sconvolto. È successo quando c'erano centinaia di persone, è stato davvero terribile. Non solo per me, anche per lui».  Lo stupro sarebbe avvenuto anche in presenza della sua fidanzata, l'attrice Mia Goth conosciuta sul set di Nymphomaniac: «Questa cosa ha ferito anche lei, perché immagino che la notizia sia corsa veloce tra la gente in fila. Quando è entrata, mi ha chiesto spiegazioni, ma io non potevo parlare, quindi siamo rimasti seduti con questo trauma inspiegato, in silenzio. È stato doloroso, la parte più dura dello show. Ci ha fottuto il giorno di San Valentino».  Lo stupro però non è stato denunciato alla polizia.


fonte