domenica 30 novembre 2014

New York, il matrimonio in metro: due sposini dicono sì sul treno da Brooklyn a Manhattan



La Chiesa? E' fuori moda. Il vero matrimonio di tendenza si fa in metropolitana, precisamente sul treno N che da Brooklyn porta a Manhattan.
E' lì che venerdì scorso Tatyana Sandler, 25 anni, vestita di tutto punto e con appariscente bouquet blu in mano, ha detto «Sì» al suo fidanzato Hector Irakliotis, tra gli applausi (e le lacrime) dei passeggeri, invitati inconsapevoli.  Hector, designer di giochi 26enne, è salito sul treno a Kings Highway intorno alle 3.30 del pomeriggio. «Ciao a tutti, devo fare un annuncio - ha informato i viaggiatori - tra 20 minuti mi sposo. Siete tutti invitati a restare, ma vi sarei grato se vi spostaste un po' più in fondo al vagone». Lui e i suoi testimoni hanno poi cominciato a decorare il treno con fiocchi bianchi su tutti i sedili.  Una navata fuori dal comune, che ha poi attraversato la sposa, sulle note della canzone "City Love" di John Mayer diffusa dall'Iphone di un amico. Tatyana era raggiante di felicità per la trovata poco ortodossa del fidanzato. «Ogni volta che tornavo qui dal mio paese, l'Ucraina, dicevo a Hector 'Non mi sento a casa finchè non vedo il Manhattan Bridge'». Ed è proprio sotto il famoso ponte che i due sposini sono stati dichiarati marito e moglie.  Poi, sono scesi a festeggiare a Manhattan in compagnia di invitati, testimoni e damigelle. «Da quando stiamo insieme abbiamo attraversato di tutto, bei momenti ma anche momenti brutti. E molti di quelli belli si sono svolti su questo treno - ha spiegato il neomarito Hector - Promesse d'amore, riconciliazioni, conversazioni divertenti. A New York passi talmente tanto in metropolitana che abbiamo pensato: 'Perché non sposarci lì?'»


fonte